La sfida del Cloud

Il ruolo del Virtual Cloud Provider

Mentre il mondo, causa pandemia, accelera la digitalizzazione, uno degli aspetti più importanti e sfidanti riguardano il trasferimento di dati e workload, totale o parziale, in cloud. Il Virtual Cloud Provider può costituire una soluzione efficace che restituisce all’azienda il controllo sui propri dati e la data protection necessaria.

L’offerta cloud è infatti ampia, molte volte frammentata e può risultare di difficile lettura, se analizzata autonomamente, poiché poco propensa alla predittività dei costi; la scelta quindi di migrare verso il cloud può richiedere, inizialmente, uno sforzo aggiuntivo importante legato al comprenderne le dinamiche.

Dati aziendali in cloud: vantaggi e rischi percepiti

Le aziende che optano per gestire i propri dati in cloud lo fanno per avere migliori performance, migliori garanzie sulla disponibilità dei dati, una data protection più elevata e costi ottimizzati ma quelle aziende, specialmente se si tratta di PMI che non predispongono di un vero e proprio reparto IT interno, rischiano di non poter cogliere appieno queste opportunità per timore della complessità che il passaggio in cloud può generare.

Altro aspetto che spesso ha impatto sulla la scelta (o meno) del provider di servizi cloud è che il cloud provider, diventando il più delle volte l’unico gestore, e può creare dei meccanismi di lock-in importanti e a volte complicati da rimuovere autonomamente nel momento in cui se si volesse scegliere un nuovo cloud o usarne più di uno. Proprio per questi motivi è consigliato affidarsi ad un cosiddetto Virtual Cloud Provider.

Virtual Cloud Provider: quale ruolo?

Il VCP (Virtual Cloud Provider) è una società di terze parti (cioè pienamente indipendente rispetto al cloud provider che fisicamente ospita i dati dell’azienda) che permette di sopperire a tutte le criticità sopra indicate, importantissime per l’adozione delle tecnologie in cloud, facendo da “aggregatore” fra il cliente finale ed il cloud stesso.

La scelta di un VCP semplifica tutta una serie di aspetti:

  • La scelta del Cloud provider poiché il VCP si fa carico della scelta del cloud
  • L’adozione immediata di una strategia “multi cloud” che è importante per non avere effetti di locking
  • Il collegamento diretto fra i vari fornitori nelle scelte di adozione del cloud

…oltre a permettere una serie di vantaggi:

  • Un unico referente, direttamente vicino all’azienda, per tutta la gestione di migrazione e di supporto
  • L’integrazione con i sistemi esistenti e con i sistemi spostati verso il cloud
  • Un referente tecnologico esperto, che sappia quali nuove tecnologie implementare in base all’evoluzione digitale dell’azienda
  • L’ottimizzazione dei costi e degli investimenti collegati a scelte di CSP diversi e tecnologie e processi corretti

Per valutare quali ulteriori potenzialità potrebbe acquisire la tua azienda grazie ad una gestione esperta, completa e proattiva dei sistemi in Cloud, puoi richiedere un check gratuito da parte dei nostri tecnici o richiedere un colloquio di approfondimento.

Potrebbero interessarti anche..

Iscriviti alla nostra Lettera Cibernetica!


Menu